Cerca

Benvenuti nello SkiBlog

Presentazione dello Skiblog: in questa sezione dello skiforum sono archiviati alcuni degli articoli e approfondimenti più interessanti etc.

Gli ultimi 6 articoli inseriti sono elencati di seguito:

SkiBazar: il mercatino cerco-vendo degli sport invernali

Benvenuto SkiBazar

Finalmente è attivo lo Skibazar, il mercatino dello Skiforum. Mancano ancora delle funzionalità ma “il più è fatto”, possiamo dire di essere alla versione 1.0. Nello SkiBazar si possono mettere in vendita i propri oggetti usati (ad esempio: sci, scarponi, giacche, zaini, etc.) oppure mettere il proprio annuncio di “cerco” sperando qualcuno possa soddisfare la richiesta.

schermata mercatino

Schermata dello SkiBazar (versione 1.0)

Ogni annuncio oltre alla descrizione dell’oggetto consente di avere delle foto e di associare la posizione geografica. Al momento è possibile elencare gli annunci per categoria, sottocategoria, azienda, produttore e per inserzionista.

Per visitare lo Skibazar clicca sul link: presentazione SkiBazar.

A breve saranno aggiunte altre funzionalità, soprattutto nell’ambito del filtraggio e ricerca degli annunci. Buono skiforuming.

Pubblicato in Comunicazioni di servizio, 29 giugno 2014 di admin. Nessun commento »

Altre tipologie di sciatori (“Bestiario 2014”)

Bestiario 2014 – Nuove tipologie di sciatori

Il frettoloso – mancano 200 metri all’arrivo della seggiovia: comincia a muoversi e a guardare i compagni di risalita. Ai 100 metri toglie gli sci dal poggia-sci. Ai 50 alza la sbarra: cercate di spiegargli che è pericoloso, che basta un colpo di freno dell’addetto e si finisce tutti giù, che le seggiovie moderne hanno l’ammorsamento, ma niente da fare, è più forte di lui… è preso da quel timor panico che dovevavo avere i rematori incatenati sulle galere romane durante l’affondamento. Lui deve alzare la sbarra, non c’è verso.

Il mazzinga d’antan – ha messo gli sci ai piedi negli anni gloriosi degli scarponi in cuoio, ha attraversato almeno tre generazioni di attrezzi, rimanendo saldamente attaccato alla prima…dovrebbe ormai pensare alla salvezza dell’anima e invece, grazie ad una pingue pensione che noi – i dannati del contributivo – provvediamo ad erogargli, furoreggia sulle piste da sci…. insomma roba da Cocoon. Piuttosto prepotente, non di rado contende con vitalità da ragazzino un posto in coda alla seggiovia.

Lady snowboard – la sua giornata comincia presto, con una pesante sessione di trucco. I capelli scendono sapientemente dal casco a cingerle il volto da madonna rinascimentale. Il giaccone è sempre aperto sul davanti a far risaltare l’estrosa sciarpa. Le cuffiette sono d’ordinanza… Solitamente la sua giornata sulla tavola dura un paio di risalite, poi il resto del tempo viene trascorso col branco di foche (cioè gli altri tavolari del gruppo) distese in pista, nei punti ovviamente più fastidiosi. Non si sa bene cosa facciano perchè se ne stanno in silenzio, e quel poco che hanno da dire se lo dicono via uozzap, nonostante siano tra loro a un metro gli uni dagli altri.

Lo slavo – lo riconosci a un kilometro per la mise grigio-topo. Il suo coraggio e sventatezza sono pari solo alla sua mancanza di tecnica. Istruzioni per l’uso: saltare un giro e lasciarlo andare avanti, è pericolosissimo.

L’urlatrice – non riesce a girare attorno a una cunetta, a passare un dosso, a beccare un avvallamento senza emettere uno strillo. Fenomeno accertato soprattutto tra le under20: guai ad averle come vicine di stanza di notte, vien da pensare.

Il risalitore di bordo-pista: tragica figura di sciatore penitenziale ed espiativo. Voi carvate godendo come ricci e lui da bordo pista con l’immancabile fascetta sulla fronte vi getta un’occhiata di solenne superiorità: “E’ questo il vero sci”, pare dirvi. Contento lui.

Lo zainato : si presenta in pista come Pizz che attraversa la strada. Se gli puntaste un’arma e gli faceste vuotare il sacco, ne uscirebbero al massimo un uovo sodo, un tozzo di pane e le chiavi dell’auto. Insomma: perchè !? Si vede che fa tanto outdoor, chissà….

Quello coi fat-twin tip… insomma quella roba lì: se va in fresca fa una curva e schiatta affogato nella neve, e quindi viene in pista a smerigliare gli zebedei a noialtri. Solitamente giovanissimo, vive questo tipo di attrezzi più che altro come una moda o perchè lo fa il resto del branco. Veste con delle strambe casacche a bande sbiadite e delle braghe che sono ovviamente il doppio di lui. Sovente ti fuma in seggiovia e sputa come un lama.

La discussione “Bestiario 2014” prosegue qui: http://www.skiforum.it/forum/discussioni-generali/73329-bestiario-2014-a.html mentre altre tipologie di sciatori si trovano qui: tipi di sciatori.

Pubblicato in Varie, 4 gennaio 2014 di admin. Nessun commento »

Foto panoramiche dal Mölltaler Gletscher/Flattach

Panoramiche dal ghiacciaio Mölltaler, Carinzia

Il ghiacciaio Mölltaler Gletscher è l’unico comprensorio sciistico su ghiacciaio della Carinzia: è la zona sciistica più alta del lato meridionale delle Alpi austriache, ed è quella con la maggior garanzia di neve.

Di seguito alcune foto panoramiche scattate dai 3122 m slm dello Schareck.

foto panoramica carinzia

Immagine Molltaler ghiacciaio

Panoramicacon maredi nubi

Foto panoramica Carinzia

Pubblicato in Foto panoramiche, 18 novembre 2013 di admin. Nessun commento »

Guargn̬ РCol Tondo РMietres: il paradiso dei bambini e dei principianti

Skiarea Guargn̬ РCol Tondo РMietres (1304 Р1716 m slm)

La zona di Guargnè – Mietres – Col Tondo è un soleggiato paradiso per le famiglie con bambini piccoli e per chi vuole godersi Cortina d’Ampezzo in tutta tranquillità. A pochi passi dal centro della cittadina conosciuta come la perla delle Dolomiti, in località Guargnè, vi è un grande baby park con strutture e giochi per i più piccoli che rimane al sole per tutta la giornata. Ci sono scivoli, gonfiabili, pupazzi, casette e castelli di plastica oltre che uno skilift molto facile ideale per provare a mettere gli sci la prima volta.

baby park

Il soleggiato baby park di Guargnè

La skiarea è piuttosto limitata e questo è il punto di forza della piccola rete di impianti di risalita (probabilmente per lo sciatore più incallito ciò può essere visto come un punto di debolezza). Ci sono un piccolo skilift a bassa pendenza ideale per mettere gli sci la prima volta e due seggiovie. La seggiovia più a valle serve piste piuttosto strette mentre la seggiovia di monte offre un bel carosello di tracciati che permettono una bella sciata, continua ed appagante.In totale ci sono circa 5-6 piste facili ed una classificata rossa leggermente più impegnativa.

impianti sci

Impianti di risalita a Col Tondo.

Per una breve sosta o per un buon pranzo ci sono alcune strutture anche con terrazza all’aperto, in particolare il bellissimo rifugio nei pressi dell’arrivo dell’impianto Col Tondo – Mietres.

foto rifugio mietres

Rifugio Mietres in veste invernale.

Nonostante la vicinanza alla cittadina di Cortina d’Ampezzo a Mietres – Col Tondo non c’è mai affollamento. Se non si è alla ricerca del proprio record personale di km di pista sciati in un giorno ma si vuole calma sole e relax è un mini-comprensorio da tenere a mente. Da segnalare inoltre il percorso dedicato agli slittini immerso nel bosco.

piste mietres

Piste senza affollamento a Cortina d’Ampezzo, Dolomiti Superski.

Pubblicato in Località, 24 agosto 2013 di admin. 2 Commenti »

Idae, il quadernetto indistruttibile per gli appassionati di outdoor

Per i più appassionati di “reportagging”, per coloro che vogliono segnarsi le caratteristiche salienti di una gita mentre sono in montagna è stato pensato un quadernino, un notebook, in grado di resistere al vento, alla pioggia e alle altre difficoltà alpine.

arcHITects ha lanciato sul mercato Idæ, un quaderno dedicato agli appassionati di outdoor e di sport all’aria aperta: un libretto che non teme l’acqua, la neve, il vento, gli strappi, etc …

E’ cucito con filo di spectra e realizzato in materiali molto più resistenti della carta utilizzabili con ogni tipo di penna a sfera, pennarello o matita. L’indistruttibilità, l’impermeabilità e la riciclabilità di idæ lo rendono unico e particolarmente adatto per l’utilizzo in condizioni veramente estreme!

Quaderno indistruttibile

Pubblicato in Varie, 27 giugno 2013 di admin. Nessun commento »

Panoramiche dal Corvatsch sul Gruppo del Bernina, Engadina

Panoramiche da Silvaplana – Corvatsch

La zona sciistica del Corvatsch fa parte del grande comprensorio turistico dell’Engadina, famoso anche come “sankt Moritz”. Silvaplana – Sils – Corvatsch-Furtschellas è il primo comprensorio che si incontra arrivando dal Passo Maloja. Grazie alla sua quota ed esposizione è uno dei primi ad aprire (inizio novembre) e uno degli ultimi achiudere (inizio maggio).

Le piste offrono bellissimi panorami sia sul Gruppo del Bernina che sull’Engadina. Clicca sulle foto sotto per vederle in dimensioni maggiori; le foto sono state scattate a metà aprile 2013.

landscape Bernina

Panoramica sul gruppo del Bernina dalle piste sul ghiacciaio di Corvatsch – Silvaplana (Engadina).

panoramica bernina

Panoramica dalle piste da sci del Corvatsch.

Panoramica da Curtinella

Foto panoramica scattata dall’arrivo dell’impianto Curtinella.

Pubblicato in Foto panoramiche, 28 aprile 2013 di admin. Nessun commento »